AAS ForumIl forum: Anime & RPG
Oggi è 13/08/2020, 1:14 

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]

Apri un nuovo argomentoNuovo Argomento  Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.Rispondi  [ 1 messaggio ] 
1 6379
Autore
Messaggio
 • 
 Oggetto del messaggio: [Legenda] L'Era dell'Oblio
Messaggio Inviato:26/10/2011, 23:08 
Avatar utente

Iscritto il: 11/02/2010, 23:26
Messaggi: 6313
E' stato grato: 1878 volte
Ringraziato: 55375 volte
Personaggi: GM


I seguenti utenti sono grati a Magius(CHE) per questo post [2]:

L'Orgoglio di un Cavaliere


Mentre Sheiron si rialzava da terra, dove l'aveva scaraventato l'attacco dell'angelo caduto Kronos, la sua mente fu pervasa dall'ira!

Ira che si canalizzò in un unico pensiero: Se non posso controllarlo allora lo anninterò!

E allora fece affidamento su tutta l'energia che gli era rimasta e attinse da ogni ombra, da ogni pensiero celato di tutte le creature che lo circondavano, da ogni fonte vitale che fosse in grado di generare qualche forma di oscurità e evocò l'antico potere della lancia di Toramath in grado di annientare ogni magia in ogni sua forma e assorbire nell'oblio ogni incantesimo e ogni creatura vivente che ne facesse uso.

Il mana defluì dal suo corpo verso il potente artefatto e l'armatura d'oblio reagì mentre il Volere di Toramath chiedeva vendetta per l'offesa subita nei confronti del suo cavaliere.

Sheriron, l'Ultimo Cavaliere dell'Oblio, Signore indiscusso delle Ombre, custode dell'Artefatto Empaiesis chiamato Volere di Toramath e Cavaliere della Progenie Antica Valamath si alzò pronto a sferrare un colpo da cui neanche un Angelo, per quanto potente fosse, avrebbe potuto difendersi.

La Fusione degli Opposti


Ma gli occhi del cavaliere videro ciò che mai avrebbe creduto possibile, Sephiroth e Valamath erano vicini, troppo. Il drago Bianco e quello Nero, il drago Puro e quello d'Oblio, lo Scorrere del Tempo e la Stasi Eterna, il Bene e il Male erano troppo vicini.

Talmente vicini che la Forza più grande della Terre delle Tre Lune, la forza che anche il possente Vulkan non sottovalutava li stava pervadendo.

E quando i due draghi si fusero in uno solo Sheiron urlò, perchè ora la sua mente vacillava dinnanzi ad una scelta così difficile. Tutte le sue paure divennero inaspettatamente realtà.



Il primo e l'ultimo angelo


L'Angelo Kronos si era ribellato al suo volere, al volere dell'Oblio e aveva iniziato a manifestare una coscienza propria. Coscienza che Sheiron sapeva essere solo una menzogna. Evidentemente ancora imbrigliata dai poteri oscuri del Sigillo da lui evocato per annichilire ogni forma di pensiero sull'Angelo. Quando gli effetti del gioco sarebbero del tutto svaniti, il lato oscuro avrebbe preso il sopravvento e l'Angelo Kronos che millantava essere paladino dei mortali sarebbe stato la causa della loro Estinzione.

La rabbia di quella creatura era troppo evidente, la sua sete di vendetta era quasi costata la fine delle razze, fortunatamente erano riusciti a saltane nel tempo seguendo la scia di Sephiroth.

Ma Sheiron sapeva che una Figura Angelica non percepisce lo scorrere delle ere e la sua vendetta sarebbe stata sempre e comunque tremenda nei confronti dei mortali. Quindi scelse di soggiogarlo, di portarlo con se nel futuro, per trovare un modo di imprigionare una creatura che altrimenti prima o poi avrebbe nuovamente tentato di distruggere il mondo.

Raziel il primo angelo, c'aveva visto giusto. Non potendo lui stesso tornare sulla terra, esiliato per antico volere, scelse un uomo, uno tra i più giusti e onorevoli. Lo scelse attentamente e mosse le pedine del destino per portarlo alla follia facendogli crescere la rabbia nei confronti della sua stessa razza che lo aveva condannato all'inferno nonostante avesse sempre fatto le scelte più magnanime.

Lo costrinse al calvario e poi gli fornì una via di fuga, un arcora di salvezza, il potere degli Angeli.

Raziel, generò Kronos, l'Ultimo Angelo e lo mandò sulla terrà donandogli il potere di Comandare Ur il signore di tutti draghi per scatenare l'Apocalisse.

[...]

Fu per questo che Sheiron aveva deciso di soggiogare Kronos e ora di Annientarlo con la Lancia, sperando che questo avrebbe funzionato, ma qualcuno aveva messo lo zampino nel tempo e nello spazio, qualcuno gli aveva giocato un brutto scherzo, qualcuno stava ancora giocando con il destino delle Terre.



L'angelo o il drago generato dalla forza degli opposti


Quando Sheiron vide che una spaventosa forza, generata dalla fusione dei due draghi, era nata in questo mondo, la sua decisione di scagliare la Lancia contro Kronos vacillò.

...aveva un solo colpo...

Colpire Kronos, e risucchiarlo nell'Oblio, da lì sarebbe prima o poi uscito, ma se non altro nel frattempo avrebbe trovato un modo per distruggerlo o sigillarlo.

Colpire la Bestia, originata dal suo drago Valamath e quello puro Sephiroth, una bestia che se non fermata immediatamente si sarebbe nutrita del bene e del male per crescere ed alla fine distruggere tutto anche se stessa.

La scelta era nelle sue mani...non poteva fallire.

[...]

La corsa era quasi al termine altri quattro passi e la lancia sarebbe partita. Sheiron aveva deciso!

Tre passi mancavano al lancio e Sheiron era convinto della sua scelta, l'Angelo poteva essere fermato in qualche modo ma la Bestia no.

Due falcate verso il destino, e Sheiron non aveva dubbi, perchè la forza degli opposti non può essere fermata se non scindendo la Runa sulla coda della bestia entro i primi 15 secondi dall'unione, e lui aveva un colpo solo, che comunque avrebbe colpito la besta uccidendola dato che si era appena fusa ed era ancora debole.

Un ultimo piede dinnanzi alla verità che fece cadere Sheiron nel più triste degli icubi mentre la lancia partiva in direzione della Bestia.

La Realtà!


La Scelta venne dal Futuro


Quando la bestia fu colpita, Sheiron intravide per un attimo qualcosa di strano, come se la forza degli opposti fosse cessata poco prima che la lancia colpisse.
Ma non poteva essere vero, sicuramente era stato un abbaglio.

La lancia colpì e la bestia cessò di esistere. Mentre il Cavaliere del Drago d'Oblio si lanciava cadere al suolo e il suo spirito viaggiava nel vuoto per giungere nel posto dove avrebbe atteso pensando ad un modo per fermare l'angelo Kronos che presto avrebbe scisso ogni legame con il Gioco che lo imbrigliava per finire sopraffatto dal lato oscuro a cui per metà apparteneva e a diventare nuovamente l'essere vendicativo e omicida e per di più ora Libero di poter portare a termine la sua vendetta verso i draghi e poi verso i mortali.

La fine dei mortali era ormai segnata nel loro stesso destino, presto l'apparentemente magnanimo Angelo Kronos, che ora parlava civilmente con le creature locali, si sarebbe svegliato dal Giogo e la sua vendetta su ogni creatura mortale e non, sarebbe stata Definitiva.
Profilo  
   
 Top
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomentoNuovo Argomento  Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.Rispondi  [ 1 messaggio ] 

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Visitatori dal: 17 Dicembre 2010
Powered by Magius(CHE) © "Forever" using phpBB3
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010