AAS ForumIl forum: Anime & RPG
Oggi è 28/02/2020, 2:27 

Time zone: Europe/Rome

Apri un nuovo argomentoNuovo Argomento  Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.Rispondi  [ 5 messaggi ] 
5 33223
Autore
Messaggio
 • 
 Oggetto del messaggio: [Png] La Mano di Altera
Messaggio Inviato:11/03/2013, 15:04 
Avatar utente

Iscritto il: 11/02/2010, 23:26
Messaggi: 6311
E' stato grato: 1860 volte
Ringraziato: 54076 volte
Personaggi: GM


I seguenti utenti sono grati a Magius(CHE) per questo post [2]:

Enric Scudocroce


Dettagli
Nome: Enric

Famiglia: Scudocroce (nipote di Loran Scudocroce)

Razza: Umano

Classe: Cavaliere / Templare

Gruppo: La Mano di Altera

Allineamento: Bene

Abilità Difensiva Preferita: Difesa Fulminea

Abilità Offensiva Preferita: Croce della Giustizia

Set Item Leggendario: Volontà Epuratrice: set item orientato all'immunità contro NDAO e allo sterminio degli stessi.

Pericolosità per il Gruppo "Nero": 9/10


Enric visse per ben 12 anni nel casale degli Scudocroce a sud di Trallis. Se pur abbandonato dalla propria famiglia fu accolto dalla zia e integrato a tutti gli effetti nella casata. Acquisì il nome di Scudocroce all'età di 4 anni e trascorse piacevoli stagioni in compagnia di Irenia la figlia più grande di sua zia.

Ma la felictà di quella famiglia era segnata a durare ben poco. Era un giorno di estate del 99 DGE quando suo zio Loran Scudocroce fece ritorno dall'ennesimo campo di addestramento speciale portando con se la crinatura che avrebbe fatto sgretolare l'intero casale di lì a poco. Egli giunse nel primo pomeriggio e irruppe nella casa senza proferire parola ma abbattendo con un sol colpo cancello e portone d'ingresso. Enric credette che lo stress degli addestramenti da templare avesse ridotto suo zio in queste condizioni ma la realtà e la verità gli furono chiare solo poco dopo.

Il giovane rimase inerme mentre la furia del capostipite degli Scudocroce distruggeva ogni cosa nella casa in cerca di qualcosa... qualcuno.

Non trascorsero più di 20 minuti quando la figura del templare maledetto riemerse dalle macerie del casale ormai ridotto a brandelli. Tutti erano morti, nessun superstite compresa sua zia e sua cugina Irelnia. Il demone che un tempo fu suo zio, avanzava ormai esausto verso l'uscita del casale e verso di lui.

Enric sia era nascosto dietro una statua caduta immobilizzato dalla paura.

Il primo Templare degli Scudocroce aveva con se qualcosa in mano, qualcosa di viscido, piccolo e sanguinolento, qualcosa che la mente del giovane non osava comprendere.

Loran Scudocrose si fermò vicino alla statua del capostipite che ormai era caduta a terra lasciando in piedi solo il piedistallo in marmo che la sorreggeva. Sentiva la presenza dell'essere vivente che si celava dietro di essa e con un movimento fulmineo, quasi spettrale aggirò la statua e si pose dinnanzi alla sua vittima.

Enric era impallidito, il demone che un tempo fu un maestoso templare era dinnanzi lui e la sua fine era ormai certa. Un rigurgito gli causò un conato quando realizzo che ciò che il templare maledetto teneva in mano era un feto ancora non del tutto formato probabilmente estirpato dal grembo di una donna.

Tremò ricordando le parole di sua zia che aveva sentito il mese prima: "...credo che questa famiglia si arricchirà di un nuovo membro, è probabile che io sia incinta...".

Il demone allungò lentamente la mano verso la testa della sua vittima e Enric sentì la vita scorrergli via come quando una botte viene lasciata aperta lasciando spender il sidro al suolo.

Ma quando il guanto intriso di sangue dell'armatura da templare gli cinse la testa una voce bianca e pura gli solcò la mente....

"Ora conosci la verità, ora sai quale destino attendo il mondo, ora sai cosa devi fare per salvare queste terre..."

Enric Scudocroce - l'Ultimo Templare della famiglia Scudocroce

Profilo  
   
 Top
 Oggetto del messaggio: [Png] La Mano di Altera
Messaggio Inviato:11/03/2013, 16:53 
Avatar utente

Iscritto il: 11/02/2010, 23:26
Messaggi: 6311
E' stato grato: 1860 volte
Ringraziato: 54076 volte
Personaggi: GM

Xion Shaosang

Dettagli
Nome: Xion

Clan: Shaosang

Classe: Muhl

Classe: Monaco / Assassino

Gruppo: La Mano di Altera

Allineamento: Bene

Abilità Difensiva Preferita: Ombra Danzante

Abilità Offensiva Preferita: Combattimento Combinato

Set Item Leggendario: Velo degli Spiriti: set item orientato all'invisibilità e agli attacchi di sorpresa. Specialista nel cacciare e uccidere figure angeliche o angelican.

Pericolosità per il Gruppo "Nero": 5/10

Il Tempio del Cammino era in fervore, sotto le cime del monte Ateerom nei meandri delle terre sconosciute. Tutti gli adepti attendevano intorno al fuoco sacro l'avvento della profezia che avrebbe decretato chi fosse lo Shinyang di questo secolo.

Quando il fuoco irruppe verso il cielo e un tuono si congiunse ad esso a circa 30 metri d'altezza, una piuma cadde tra i 15 prescelti che meditavano attorno ad esso.

La piuma era leggera e sembrava muoversi a favore del vento, tuttavia una forza misteriosa la guidava, direzionandola verso colui che avrebbe ricevuto la saggezza degli Antichi Synt.

[...]

Il culto di Oraxa era l'unico culto ascetico ereditato dall'antico mondo. Questi monaci si sono ritirati sin dall'Apocalisse nei meandri più segreti lontani dal mondo a custodire gelosamente l'ultima Piuma dell'Angelo, un artefatto/reliquia dalla potenza inaudita, in grado di infondere (tra le tante cose) la saggezza e la verità passata.

Loro sono i Synt, e il loro nome riecheggia da tempo immemore nelle terre come un alito di vento che sferza i campi di grano in estate, o come un ombra fuggevole nella notte che rivela la presenza di qualcosa anche se ancora non completamente percettibile.

I membri del culto sono addestrati sin da piccoli a ricevere la "Saggezza". Si dice che tutti gli angeli e le creature angeliche che un tempo vivevano in simbiosi con queste terra furono esiliate dopo l'Apocalisse ma di esse restò solamente questa Piuma, anello di congiunzione tra i mortali e piani angelici.

[...]

La piuma si posò sulla testa del giovane Xion Shaosang e poi brillò, trasferendo il sapere nella sua anima, prima di trasformarsi in pietra e sgretolarsi.

Era il 98 DGE e la voce degli angeli viaggiò tra i piani astrali ed arrivò al giovane: "...l'angelo del male Kronos deve essere fermato...".

Xion Shaosang - Ultimo dei Synt, l'Assassino di Angeli





Profilo  
   
 Top
 Oggetto del messaggio: [Png] La Mano di Altera
Messaggio Inviato:11/03/2013, 17:42 
Avatar utente

Iscritto il: 11/02/2010, 23:26
Messaggi: 6311
E' stato grato: 1860 volte
Ringraziato: 54076 volte
Personaggi: GM

Aura Boscorevivo

Dettagli
Nome: Aura

Clan: Boscorevivo

Classe: Nubiano

Classe: Ranger / Incantatore

Gruppo: La Mano di Altera

Allineamento: Bene

Abilità Difensiva Preferita: Disincantare

Abilità Offensiva Preferita: Forma Animale

Set Item Leggendario: Vestigia dei Primi: set item originale dei primi elfi orientato alla manipolazione arcana e all'offensiva.

Pericolosità per il Gruppo "Nero": 7/10

Aura guardava la Gran Via, l'enorme portale spento da tempo immemore al quale il suo clan attribuiva la capacità di trasportare dal piano "originale" la vita in questo mondo.

Gli infiniti studi e ricerche che tutta la sua gente aveva condotto su quei ruderi parlavano dei "Primi Elfi" che erano giunti su queste terre portando la vita. Si narrava anche di una civiltà sorta successivamente all'arrivo dei Primi che però ripudiò il passato e che alla fine fu distrutta durante l'Apocalisse.

Tutti loro aspettavano l'arrivo del messia da quel portale, un giorno, forse troppo lontano, e forse troppo tardi.

[...]

Non era un periodo particolare, non vi erano ricorrenze, era estate e il caldo incombeva su Asenarth, ma fu priprio in quel preciso giorno del 97 DGE, mentre Aura si trovava su un albero a scrutare le rovine della Gran Via nei boschi interni che qualcosa al centro dei Menir brillò.

La luce si fece più intensa e poi scomparve lasciando a terra, nel centro delle enormi pietre, il corpo di un essere vivente, un elfo, un Primo Elfo.

[...]

Aura si avvicinò e l'enorme energia che scaturiva da quella creatura era evidentemente al di fuori di ogni portata mortale. Con cautela la Ranger si avvicinò al corpo, mentre le sue capacità arcane da incantatrice scrutavano le rune che come un eco dal passato portavano ancora l'evidenza della potente magia che aveva solcato i piani per trasferire materia in questo nostro mondo.

La pressione generata dallo spirito del Primo Elfo era impressionante, Aura riuscì a muoversi gattonando verso di esso con la cautela della lince che si muove per non svegliare la sua preda.

Quando giunse abbastanza vicino, inizio un processo di identificazione per capire se ci fosse qualcosa di "troppo" pericoloso.

...e la mano del Primo Elfo scattò avvinghiando Aura al collo...

La mente della giovane brillò, saltando spazio e tempo, l'eco di guerre, battaglie e sconfitte, l'eco di una distruzione inaudita portata a un mondo lontano, antico e potente le passò dinnanzi agli occhi dell'anima avvolgendola in un atmosfera di tristezza, odio, rancore e rassegnazione.

Il mondo da cui proveniva quell'elfo era al declino, una creatura di potenza inaudita lo stava distruggendo. Lo chiamavano l'Angelo Nero, e l'apocalisse che portava con se non era come quella che generalmente si racconta nei libri dei miti. Non era un modo per azzerare la civiltà e consentire alle creature di ripartire da zero per espiare i mali e gli errori del passato, era una vera e propria epurazione di ogni creatura vivente, una tabula rasa, senza nessun superstite.

Aura tremò, il mondo di quell'elfo era ormai agli sgoccioli, caduti sotto la potenza di quel Mostro Angelico neanche draghi di color Oro erano riusciti a opporvisi.

Aura sentì la pressione della morte incombere su di lei, su tutta la sua gente e sul mondo intero. Mentre il Primo Elfo parlò: "...l'errore che avete commesso vi si ritorcerà contro, la vostra fine è ormai segnata, per mano dell'Angelo o dell'Ira vendicativa dei Primi Elfi...".

Mentre la mano intorno al collo di Aura si stringeva soffocandola, ella sentì la vita abbandonarla, conscia del fatto che ciò che sarebbe giunto prima o poi da quel portale non sarebbe di certo stato un messia salvatore ma nemico Elfo carico di Vendetta o Angelo portatore di Distruzione che avrebbe annientato ogni forma vivente sulla terra.

Fu allora che un guizzo argenteo solcò l'aria e la lama di una spada cadde sul braccio dell'elfo tranciandolo.

Aura tirò un sospiro mentre tornava ad assaporare la vita e mentre l'amarezza di quello che l'elfo aveva annunciato le echeggiava nella mente. Guardò colei che l'aveva salvata, una donna in armatura completa apparsa non si sa da dove ne come.

Ella parlo, parole che Aura sentì avvolte in uno strano torpore come se la morsa dell'elfo non le avesse inferto solo ferite fisiche ma anche qualche strano sortileggio...

Era il 97 DGE e la voce di Elizabeth Locknavara annuncio ad Aura il suo destino: "...vesti gli abiti dei primi elfi e preparati all'avvento del Male, il potere di Altera sarà con te...".

Aura Boscorevivo - Custode della Gran Via

Profilo  
   
 Top
 Oggetto del messaggio: [Png] La Mano di Altera
Messaggio Inviato:11/03/2013, 17:44 
Avatar utente

Iscritto il: 11/02/2010, 23:26
Messaggi: 6311
E' stato grato: 1860 volte
Ringraziato: 54076 volte
Personaggi: GM

Oghar Darvaster

Dettagli
Nome: Oghar

Tribù: Darvaster

Classe: Orco

Classe: Gladiatore / Paladino

Gruppo: La Mano di Altera

Allineamento: Bene

Abilità Difensiva Preferita: Contrattacco

Abilità Offensiva Preferita: Esorcismo

Set Item Leggendario: Marchio dell'Eroe: set item orientato alla leadership e al potenziamento e difesa del gruppo.

Pericolosità per il Gruppo "Nero": 7/10

Oghar era dinnanzi alla Lama dell'Eroe, il più potente artefatto che esisteva al mondo nell'abito dei combattimenti uno contro uno. Essa era appartenuta all'eroe più antico di tutti, colui il quale liberò gli Orchi di Darvaster dalla schiavitù.

Per anni la sua gente aveva cercato invano questi potenti artefatti appatrenuti all'Eroe, ma la loro ubicazione si era persa nei meandri del tempo.

Ma Oghar ora l'aveva trovati tutti, il Set era Completo, l'essenza dell'antico eroe lo avrebbe pervaso e arricchito. Gli avrebbe finalmente dato il potere di distruggere l'Angelo Nero.

Questo gli era stato detto dall'Orco che veniva dal futuro. Xander aveva detto di chiamarsi. Indossava una sorprendente armatura con spire di drago che ondeggiavano tutt'intorno.

Oghar aveva sentito subito la potenza di quell'essere e per un attimo aveva temuto di non essere all'altezza del suo compito. Ma due cose gli fecero ben presto capire che il suo destino non era quello di lottare nelle Arene o lavorare come epuratore a pagamento nei villaggi.

La prima, forse la meno credibile, fu la certezza espressa da Xander nel confermargli che ben presto sarebbe diventato due, tre e forse dieci volte più forte di lui stesso e che per non lasciare niente al caso doveva trovare il set completo chiamato Il Marchio dell'Eroe e farlo suo. E a conferma di ciò gli indicò il posto esatto dove trovare ogni singolo pezzo.

La seconda testimonianza della sua potenza era chiara e lampante, ora come non mai, e giaceva a pochi passi dietro di lui, ultimo ostacolo e guardiano della Lama dell'Eroe. Oghar aveva appena abbattuto da solo un Drago Verde Non-Morto (Enorme). Una creatura che normalmente è in grado di annientare da sola un intero villaggio.

Era il 99 DGE e Oghar Darvaster prese la Lama mentre le parole di Xander gli riecheggiavano nella mente: "...vesti i panni dell'antico Eroe e guida il mondo dei mortali nella difesa contro l'Angelo Nero...".

Oghar Darvaster - Il Nuovo Eroe dei Mortali

Profilo  
   
 Top
 Oggetto del messaggio: [Png] La Mano di Altera
Messaggio Inviato:12/03/2013, 15:06 
Avatar utente

Iscritto il: 11/02/2010, 23:26
Messaggi: 6311
E' stato grato: 1860 volte
Ringraziato: 54076 volte
Personaggi: GM

Isaura Heloert

Dettagli
Nome: Isaura

Famiglia: Heloert (nipote di Kelhan Heloert Ferris)

Razza: Elfo

Classe: Warlock / Bardo

Gruppo: La Mano di Altera

Allineamento: Bene

Abilità Difensiva Preferita: Charme

Abilità Offensiva Preferita: Sfera della Distruzione

Set Item Leggendario: Vesti del Falsario Arcano: set item specializzato nell'aumento massimo di Mana.

Pericolosità per il Gruppo "Nero": 6/10

Isaura doveva rompere i sigilli. Sigilli di cancelli astrali che portavano verso quei lidi da cui un tempo fluì la vita in questo modo.
Luoghi che Sabrak pensò di trasformare in prigione eterna ma che alla fine vennero sopraffatti da colui che invece dovevano rinchiudere.

"...trova l'Artiglio Planare e riapri la Gran Via con l'ausilio del suo Guardiano..." - gli aveva detto il Mago Sabrak che veniva dal Passato.

[...]

Kelhan era lo zio di Isaura, un potente Warlock, esperto nella magia arcana indirizzata al trasporto di materia attraverso i piani. Lui fu uno dei possessori dell'Artiglio Planare e Isaura pensò che se pur il legame di sangue si era interrotto alla morte in circostanze misteriose di sua madre (sorella di Kelhan), forse era il momento di andare a parargli.

[...]

Isaura era allibita dinnanzi alle statue di suo zio Kelhan e di una donna sconosciuta. Era certa che quelle non fossero solo statue, e la conferma le fu data da colei che si faceva chiamare Perilla La Blanche. "...ebbene capisci che la maledizione lanciata da quel gruppo di malfattori su tuo zio non può essere dissolta fintanto che il loro sangue non verrà usato per creare un antidoto...".

Fu così che Isaura accettò il patto con Lady Perilla, alla quale giurò di consegnare il corpo di tale Arcanis Karamzos, membro di un gruppo di malviventi che avevano ridotto in questo stato suo zio e rubato l'Artiglio Planare.

"Due piccioni con una fava..." - pensò Isaura.

Era il 101 DGE e Isaura Heloert decise che avrebbe agito anche per salvare suo zio nonostante le parole del mago Sabrak che l'avvertivano di risparmiare i compagni del gruppo di Arcanis perchè in questo modo avrebbe ottenuto l'Artiglio Planare che altrimenti sarebbe andato perso.

Isaura Heloert - La chiave della Gran Via

Ti do la mia CIPOLLA!
(Un grazie è sempre Gradito!)

A volte il destino può essere cambiato, ma alla fine questo è ciò che il destino aveva deciso.

PS: Il Fansub è REATO > Wiki
Profilo  
   
 Top
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomentoNuovo Argomento  Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.Rispondi  [ 5 messaggi ] 

Time zone: Europe/Rome


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Visitatori dal: 17 Dicembre 2010
Powered by Magius(CHE) © "Forever" using phpBB3
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010